Birra Messina lancia “Cristalli di sale” e annuncia la partnership con Heineken

“Dopo 15 anni una multinazionale torna a Messina”. Non nasconde l’orgoglio, Domenico Sorrenti, presidente della Cooperativa Birrificio Messina, nell’annunciare l’arrivo sul mercato della loro nuova birra, “Cristalli di sale”, per la cui produzione è stata stretta una partnership con Heineken della durata di cinque anni che prevede anche la distribuzione delle altre birre in Italia.

Il birrificio Messina è un marchio con una storia lunga e a tratti travagliata che dimostra come spesso le persone, con la loro determinazione, possano davvero decidere le sorti di un’azienda e, in qualche modo, di un territorio. Fondato a Messina nel 1923 dalla famiglia Faranda, il birrificio ha conosciuto un momento di profonda crisi che, fra alterne vicende, l’ha portato a chiudere lo stabilimento nel 2011.

È ancora Domenico Sorrenti, presidente della cooperativa che ha acquisito il birrificio, a ricordare quei momenti: “Siamo stati per più di un anno a protestare fuori dallo stabilimento. Eravamo più di 40”. Nel 2013 poi, 15 operai, mastri birrai, decidono di investire il loro Tfr per risollevare il birrificio e fondano la Cooperativa Birrificio Messina. Non senza difficoltà, ma con grande passione e determinazione, questi 15 operai hanno ripreso la produzione. Dai primi tempi in cui, come ricorda Sorrenti, “facevamo da soli le etichette”, il birrificio è cresciuto fino ad arrivare, oggi, a stringere un’importante partnership con l’Heineken che punta a raddoppiare i volumi (la commessa prevede fino a 25mila ettolitri l’anno).
“Ci siamo scelti reciprocamente” ha precisato Alfredo Pratolongo, direttore comunicazione e Affari istituzionali Heineken Italia. “In questi 15 anni hanno capitalizzato al meglio le conoscenze sulla produzione della birra, mettendo in piedi con competenza, passione e determinazione uno stabilimento solido che produce birre di altissima qualità”.

La nuova birra lanciata sul mercato in questi giorni, si chiama “Cristalli di sale”. È una lager non filtrata, cui è stato aggiunto un pizzico di sale proveniente dalle saline di Trapani, a sottolineare il legame con il territorio. Legame che emerge anche dalla veste grafica, totalmente rinnovata, che si ispira proprio ad alcune caratteristiche tipiche della Sicilia: eleganza, ricchezza, generosità. Per la nuova identità grafica sono stati scelti i colori del giallo e del blu cobalto, dando vita a un’etichetta fortemente iconica che richiama il barocco siciliano.

“Si realizzano sempre le cose in cui credi realmente; e il credere in una cosa la rende possibile.”  – Frank Lloyd Wright

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: