Sù: il tiramisù che fa crock!

È possibile ripensare uno dei dessert italiani più conosciuti al mondo? Si possono reinventare i grandi classici? Una domanda che permea tutta la storia della cucina italiana, così ricca di tradizioni antiche e radicate nei ricordi di ognuno di noi. Una sfida in cui, di volta involta, si lanciano non soltanto gli chef ma anche i pastry chef più talentuosi e curiosi. E proprio dalla volontà di innovare la tradizione nasce ,la versione personalissima di tiramisù ideata dalla pastry Chef di fama internazionale Loretta Fanella in partnership con Paolo Parisi.

Un tiramisù all’apparenza simile agli altri, ma con una marcia in più. E infatti la crema al mascarpone (morbida e appagante sul palato) in realtà nasconde la vera novità di questo dessert: una cialda croccante di cioccolato che, una volta rotta, sprigiona un’onda di caffè che pervade il savoiardo sottostante. Ecco allora che tutti i sensi iniziano a vibrare: dopo aver stimolato la vista, solletichiamo l’udito con il crock della cialda, fino a soddisfare il gusto con una generosa cucchiaiata di tiramisù. Il consiglio è di affondare il cucchiaino fino in fondo, così da raccogliere tutti gli elementi che, proprio nel loro mescolarsi danno il loro meglio.

A fare la differenza, c’è poi la scelta degli ingredienti, tutti di altissima qualità. Qui il ruolo di Paolo Parisi è stato fondamentale, a partire dalle sue famose uova da galline livornesi, per continuare con i savoiardi dell’antica Fabbrica di Ciaccio, fino ad arrivare al cioccolato giapponese di Meiji The Choco e al mascarpone rigorosamente fatto in casa, seguendo un’antica ricetta tradizionale.
Nel punto vendita di Sù, aperto a pochi passi da Piazza Navona a Roma, oltre alla versione classica, è possibile assaggiare ben sei varianti differenti. Non vi resta che scegliere la vostra preferita!

Sù!
Via di Tor Millina 34/a- Roma
Tel: 06 6880 1566
Mail: info@sutiramisu.it
Facebook:Sù_Tiramisù
www.sutiramisu.it

“… L’orgia di dolcezza zuccherina non soddisfa un bisogno primario, ma ci ricopre il palato di tutta la benevolenza del mondo”. – Muriel Barbery

ENGLISH VERSION

Sù: the crispy tiramisù
Is it possible to reinvent one of the most famous Italian desserts in the world? Can the great classics be reinvented? A question that pervades the whole history of Italian cuisine, so rich in ancient traditions and deeply rooted in our experience.
A challenge in which chefs and the most talented and curious pastry chefs get involved from time to time. The will to innovate the tradition creates Sù, a very personal version of tiramisù created by the internationally renowned pastry chef Loretta Fanella in partnership with Paolo Parisi. A tiramisu apparently similar to the others, but with an extra gear. Actually the mascarpone cream (soft and satisfying on the palate) hides the true novelty of this dessert: a crunchy chocolate wafer that, once broken, releases a wave of coffee that pervades the Savoy biscuit sunk in the mascarpone cream. All the senses begin to vibrate: after having stimulated the sight, we tickle the hearing with the crock of the wafer, up to satisfy the taste with a generous spoonful of tiramisu. The advice is to sink the teaspoon to the bottom, so as to collect all the elements that give their best when mixed togheter. To make the difference between Sù and other tiramisu there is the choice of the ingredients chosen by Paolo Parisi starting from his famous eggs from Livornese hens, to continue with the savoiardi by the ancient Fabbrica di Ciaccio, up to the Japanese chocolate by Meiji The Choco and the strictly homemade mascarpone according to an ancient traditional recipe. In the newly open pastry, a few steps from Piazza Navona in Rome,version, you’ll be able to taste six different variations apart from the classic version.
You just have to choose your favorite!

Sù!
Via di Tor Millina 34/a- Roma
Tel: 06 6880 1566
Mail: info@sutiramisu.
Facebook:Sù_Tiramisù
http://www.sutiramisu.it

“…The orgy of their sugary sweetness is not destined to full some primary need but to coat our palate with all the benevolence of the world” – Muriel Barbery

English version by Francesco Fedele

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: