Exquisitaly: viaggio nel gusto con la pizza di Santosuosso

Procida, Caserta, Trapani o Reggio Calabria. Scegliete una meta, chiudete gli occhi e addentate. Perché quello di cui vi parliamo oggi è un viaggio che si fa attraverso il gusto, assaporando uno spicchio di pizza dopo l’altro. La pizza che abbiamo assaggiato, esplorando alcuni dei sapori più veraci e tipici della nostra tradizione culinaria, è quella di Elio Santosuosso, a capo della squadra di pizzaioli di Exquisitaly. Premiato nel 2015 come Pizzaiolo Emergente Italiano, Santosuosso si è formato in una delle più rinomate pizzerie della Capitale, La Gatta Mangiona. Sbarcato da pochi mesi a Exquisitaly come responsabile della pizza tonda, la scelta di questo giovane talentuoso ci dice molto sull’ambizioso progetto del patron del locale, Rodolfo Mazzei.

Con Exquisitaly infatti Mazzei ha voluto puntare su un’offerta variegata, mantenendo tuttavia degli standard qualitativi alti, sia per quanto riguarda la ricerca delle materie prime, sia per la scelta dello staff.
Un locale che non ti aspetti, a pochi passi da piazza della Repubblica, che è una caffetteria ma anche cioccolateria, wine bar, ristorante gourmet e, appunto, pizzeria. Annesso al locale, nel piano inferiore, un grande laboratorio dove vengono preparati la maggior parte dei prodotti proposti.
Un progetto ambizioso, si diceva, che nasce dalla passione di Rodolfo Mazzei per le cose buone, ben fatte, con una storia alle spalle. Un locale che vuole essere un punto di riferimento per chi ama mangiar bene, ritrovando i sapori autentici della nostra tradizione.

La pizza rientra appieno in questo progetto che è anche un viaggio nel gusto italiano. Quella di Santuosso è davvero notevole, sia per l’impasto, con bordi alti e soffici, che per i topping, alcuni dei quali davvero sorprendenti (la Reggio Calabria con pomodorini gialli, provola di Agerola, tonno e polvere di capperi ci ha conquistato!).

Ci sono poi le montanare: le tipiche pizze fritte napoletane, croccanti e gustosissime, e gli spicchi in degustazione, con topping particolari creati in collaborazione con lo chef Antonello Migliore.
Infine, da provare i dolci, provenienti direttamente dalla pasticceria del locale. È raro, quando si esce per “mangiare una pizza” riuscire a chiudere il pasto con un dessert di qualità, ma da Exquisitaly ci siamo riusciti: un’altra delle sorprese che ci ha riservato questo locale dalle mille anime.

“Mangiare, è incorporare un territorio”. – Jean Brunhes

ENGLISH VERSION

Exquisitaly: a journey into taste with Santosuosso’s pizza

Procida, Caserta, Trapani o Reggio Calabria. Choose a destination, close your eyes and bite. Because what we talk about today is a journey that takes place through taste, savoring a slice of pizza after another. The pizza we tasted, is by Elio Santosuosso head of the Exquisitaly pizza team and explores some of the most authentic and typical flavors of our culinary tradition. Awarded in 2015 as Italian Emerging Pizzaiolo, Santosuosso was trained in one of the most famous pizzerias in the capital, La Gatta Mangiona. Having just landed a few months in Exquisitaly as head of the round pizza, the choice of this talented young man tells us a lot about the ambitious project of the local patron, Rodolfo Mazzei. With Exquisitaly, in fact, Mazzei wants to focus on an ample offer, while maintaining high quality standards, both on the research of raw materials and in the choice of the personnell. A place you do not expect, a café but also a chocolate shop, wine bar, gourmet restaurant and, indeed, pizzeria just a few steps from Piazza della Repubblica. Attached to the room, in the lower floor, a large laboratory where most of the proposed products are prepared. An ambitious project, born from the passion of Rodolfo Mazzei for well done things, with a story behind. A place that wants to be a point of reference for those who love to rediscover the authentic flavors of our tradition. The pizza is fully part of this project which is also a journey into Italian taste. That of Santuosso is truly remarkable, both for the dough, with high and soft edges, and for toppings, some of which are truly amazing (the “Reggio Calabria” one with yellow cherry tomatoes, Agerola provola, tuna and caper powder bewitched us!) Then there are the “montanare”: the typical Neapolitan fried pizzas, crunchy and tasty, and the slices in tasting, with topping especially created in collaboration with the chef Antonello Migliore. Finally, try the desserts, coming directly from the local bakery. It is rare, when you go out to “eat a pizza” to be able to close the meal with a quality dessert, but at Exquisitaly we managed to have it: another of the surprises that this place with a thousand souls reserved for us.

“Eating, it is incorporating a territory” – Jean Brunhes

English version by Francesco Fedele

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: