Alla scoperta del pesce di lago all’Oasi del pescatore di Bolsena

Un piccolo spazio nato come ricovero per la pesca sul lago di Bolsena. Una capanna, quella di Mauro “Il Brigante”, dove ci si incontra con gli amici e si prepara qualche piatto della tradizione con il pescato del giorno. Poi il grande passo: nel 2004 quel pescatore insieme a sua moglie (abile cuoca) aprono qui il loro ristorante. È così che nasce l’Oasi del pescatore: non si tratta più di pranzi improvvisati fra pochi amici, ma la schiettezza e la semplicità di quei giorni restano una delle cifre distintive di questo posto.


Il locale è piccolo e rustico, le vetrate permettono di godersi il paesaggio anche d’inverno. Nella bella stagione si può mangiare all’aperto, proprio sopra il lago. La sera vi regalerà dei tramonti spettacolari.
In cucina c’è Maria che prepara i piatti ispirandosi alla tradizione utilizzando il pescato del giorno: luccio, coregone, anguilla, persico. Fra i piatti forti, la sbroscia, uno dei più antichi della tradizione bolsenese. Una sorta di zuppa di pesce, con almeno tre tipi di pesce diversi (naturalmente di lago), arricchita con patate, mentuccia e pomodorini. Non è facile trovarla e va comunque sempre ordinata in anticipo. Purtroppo non ho avuto il piacere di assaggiarla, ma questo non è altro che un buon motivo per tornare.


Il pesce di lago per me è stato una vera scoperta: più delicato di quello di mare, ma con un suo preciso carattere, che Maria sa bene esaltare grazie all’uso sapiente di spezie e piante aromatiche. Nella grigliata mista (con anguilla, persico, luccio e coregone) ho potuto apprezzare al meglio il sapore autentico di questi pesci. Molto interessanti anche i primi (spettacolare la pasta fresca ripiena!) e stuzzicante la frittura mista di lago. Tutto è preparato con olio extra vergine di oliva di Gradoli e prodotti del territorio.

Il pranzo all’Oasi del pescatore è stato per me una sosta davvero piacevole, in cui ho potuto godere di una splendida vista, sentirmi in contatto con la natura e con i sapori e i profumi di un territorio. Ho apprezzato anche il clima semplice e genuino di questo locale.

Quando siamo andati via, visto che ci eravamo attardati, cuoca e staff si erano seduti in un tavolo un po’ nascosto per consumare il loro meritato pranzo. Un gesto semplice in cui ho ritrovato tutta la veracità di questo luogo che, in fondo, ci fa sentire un po’ come a casa.

“Fai che il tuo cuore sia come un lago. Con una superficie calma e silenziosa. E una profondità colma di gentilezza” – Lao Tzu

ENGLISH VERSION

Discovering the lake fish at the Fisherman’s Oasis in Bolsena

A small space born as a shelter for fishing on the Bolsena lake in the Lazio region. A hut, that of Mauro “Il Brigante”, where you meet with friends and prepare some traditional dishes with the day’s catch. Then the big step: in 2004 that fisherman together with his wife (a skilled cook) open their restaurant in this place.This is how the Fisherman’s Oasis is born: this is no longer about improvised lunches among a few friends, but the candor and simplicity of those days remain one of the distinguishing features of this place. The restaurant is small and rustic, the windows allow you to enjoy the landscape even in winter. In summer you can eat outdoors, just above the lake. In the evening there will be spectacular sunsets. In the kitchen works Maria who prepares the dishes inspired by tradition using the day’s catch: pike, vendace, eel, perch. Among the main dishes: “La Sbroccia”, one of the oldest of the bolsenese tradition. A kind of fish soup, with at least three different types of fishes of this lake, enriched with potatoes, mint and cherry tomatoes. It is not easy to find it, and you always have to order it in advance. Unfortunately I did not have the pleasure to taste it, but this is nothing more than a good reason to come here again. The lake fish has been a real discovery for me: more delicate than that of the sea, but with its own specific character, that Mary knows how to exalt well thanks to the clever use of spices and aromatic plants. The mixed fishes grill (with eel, perch, pike and vendace) I could really appreciate the authentic flavor of these fishes. Also very interesting is the main course (spectacular fresh stuffed pasta!) And tantalizing is the fried clamp of lake fishes. Everything is prepared with local products and seasoned with extra virgin olive oil from Gradoli. Lunch at the Fisherman’s Oasis has been really pleasant for me. I could enjoy a wonderful view, feel in touch with nature and savour the flavors and scents of this territory. I also appreciated the simple and genuine atmosphere of this place. When we left, as we remained for long hours, cook and staff were sat in a somewhat hidden table to consume their well-deserved lunch. A simple gesture in which I found the whole authenticity of this place that, in the end, makes us feel a bit like home.

“Let your heart be like a lake. With a calm and silent surface. And a depth full of kindness “ – Lao Tzu

English version by Francesco Fedele

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: