Bulzoni a Roma rilancia: non solo Enoteca ma anche cucina

Un’enoteca con cucina ai Parioli. Se state immaginando il solito locale fighetto adatto ai giovanissimi con drink e insalatine, vi sbagliate di grosso. Prima di tutto perché l’enoteca in questione è uno dei locali storici del quartiere romano. Nato nel 1929, quando i Parioli erano considerati periferia e sull’insegna si leggeva “Vini e Oli”. È da qui che nasce la storia che da quasi novant’anni e tre generazioni lega indissolubilmente il nome Bulzoni al vino.

Un luogo che ha saputo adattarsi, man mano, ai tempi che cambiano senza tuttavia mai perdere la propria identità. In questa prospettiva si colloca anche l’ultima novità in casa Bulzoni, fortemente voluta dai due fratelli, Alessandro e Riccardo, nipoti del fondatore Emidio Bulzoni.

Grazie a loro oggi l’enoteca si arricchisce di una cucina, pensata come accompagnamento per il vino. Gli spazi sono stati ridefiniti: entrando ci accoglie un bel bancone in marmo, proseguendo si arriva nella saletta dove accomodarsi per magiare qualcosa, circondati da vini sugli scaffali e nel suggestivo ballatoio. L’atmosfera è calda e informale, le bottiglie incorniciano il locale, la cucina è a vista.

La proposta vinicola di Bulzoni è ricca e articolata, come ci si aspetta da un’enoteca storica della Capitale. La “logica del vino” della famiglia Bulzoni è chiarissima sin dalla carta: i vini sono divisi in “moderni”, prodotti secondo tecniche di enologia moderna; “vini come una volta”, prodotti secondo modelli legati al passato, quando l’intervento umano era poco aggressivo sia in vigna che in cantina; e “vini estremi”, prodotti da vignaioli artigiani senza l’addizione di sostanze chimiche.

Il menù pensato per accompagnare i vini della carta di Bulzoni è onesto e di sostanza, una scelta che ho molto apprezzato perché perfettamente in linea con la proposta dell’enoteca. Allontanandosi dal cliché che vuole i locali di questa via (Viale Parioli appunto) più attenti alla forma che alla sostanza, i fratelli Bulzoni hanno puntato sulle materie prime, prediligendo quelle del territorio e scegliendo produttori e fornitori che hanno fatto dell’artigianalità il loro punto di forza: la Bottega Liberati, per alcuni piatti di carne, Verrigni per la pasta, DOL e le Orme per salumi e formaggi e Aldo Manzo per la pasta fresca.

Così nel menù compaiono grandi classici come l’ossobuco e riso al salto, il pollo con i peperoni, le pappardelle con le frattaglie (una vera prelibatezza!). Non mancano poi tapas, pintxos e taglieri per golosi spuntini durante l’arco della giornata.

Insomma, il menù ideale per accompagnare un buon vino, magari lasciandosi incantare dall’arte affabulatrice di Alessandro che vi racconterà la storia del bicchiere che state degustando e forse riuscirà ad iniziarvi all’intrigante mondo dei “vini estremi”.

Enoteca Bulzoni
Viale dei Parioli 34
00197 Roma – Tel: 06.8070494
info@enotecabulzoni.it
www.enotecabulzoni.it

“Amo sulla tavola, quando si conversa, la luce di una bottiglia di intelligente vino”. – Pablo Neruda

ENGLISH VERSION

Bulzoni in Rome relaunches: not just a wine shop but a kitchen too

A wine shop fitted with a kitchen in the Parioli district in Rome. If you think that this is the usual swanky place suitable for youngsters with drinks, salads and all well: you are wrong. First of all because this wine shop is one of the historic venues of this part of Rome. Born in 1929 when the Parioli district was considered a suburb and the words “Wines and Oils” were written upon the banner. This is where this story begins.Ninety years and three generations that have linked the Bulzoni family and wine. A place that has adapted to changing times without ever losing its identity. In this frame, the latest novelty in the Bulzoni house by the two brothers: Alessandro and Riccardo Bulzoni have sprung. Thanks to them, the wine shop is enriched with an authentic restaurant to match the wine list now. The spaces have been redefined: as we enter a beautiful counter of marble welcomes us, as we go by we enter the room where people can eat surrounded by wine on the shelves in an inspiring balcony. The atmosphere is warm and informal, the bottles frame the room and the open kitchen. Bulzoni’s winery proposal is rich and articulated, as is expected from a historic wine shop in Rome. The “logic of the wine” of the Bulzoni family is clear starting from the wine list: wines are divided into “modern”, produced according to modern enology techniques; “Wines like once ago”, produced according to ancient tecniques: when human interventions were less aggressive both in the vineyard and in the cellar; and “extreme wines”, produced by artisan wineries without the addition of chemicals of any sort. The menu designed to match Bulzoni’s wines list is “true”and of substance, a choice that I greatly appreciated because perfectly in line with the proposal of the wine shop. Moving away from the cliché that wants the venues of this street (Viale Parioli) more keen on form than substance, the Bulzoni brothers have focused on high quality raw materials, preferring those of the territory and choosing producers and suppliers who have set their strength on artisanship: the Bottega Liberati, for some meat dishes, Verrigni for pasta, DOL e le Orme for cold meat and cheeses and Aldo Manzo for the fresh pasta. So in the menu big classics like the “ossobuco” and “riso al salto, pollo con i peperoni, pappardelle con le frattaglie” (a real delicacy!) find the place they deserve. There are also tapas, pintxos and cutting boards for delicious snacks throughout the day. In short, the ideal menu to enjoy a good wine, maybe letting yourself be enchanted by Alexander’s con art that will tell you the story behind the wine you are tasting and perhaps will introduce you to the intriguing world of “extreme wines.”

“I like on the table,when we’re speaking, the light of a bottle of intelligent wine.” – Pablo Neruda

English version by Francesco Fedele

 

3 commenti

  1. La presentazione fa letteralmente venire – l’acquolina in bocca –
    Certamente – da provare -, grazie per questa recensione.

    1. Provalo e facci sapere 🙂

      1. Non mancherà occasione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: