New opening a Roma: da Clotilde la tradizione è cool

Apre oggi in pieno centro a Roma, Clotilde, un locale che racchiude in sé tradizione e contemporaneità. Elementi che si respirano da subito, entrando nel ristorante, con la zona cocktail dominata dall’immancabile bancone e l’ampia sala dove i tavoli tondi, conviviali e arricchiti da un elegante tovagliato si mischiano con quelli quadrati, in cristallo e ferro. Sopra la nostra testa le volte a botte storiche in mattoni, sulle pareti le opere di artisti della Galleria d’arte Arturarte Contemporanea. Questo per rendere l’dea di cosa aspettarsi entrando da Clotilde – Tradizione & Spirtits – che, non a caso, prende il nome proprio dalla madre del patron Clemente Quaglia (un uomo che ha fatto la storia della ristorazione romana con il suo “Clemente alla Maddalena”).

Insomma, Clotilde ci accoglie con il fascino intrigante di una donna d’altri tempi, avvolgendoci in un ambiente intimo e familiare ma, allo stesso tempo, estremamente cool.
In cucina il giovane chef Giorgio Baldari propone un menù legato alla tradizione che predilige l’utilizzo di materie prime del territorio laziale. Grande cura è riservata alla scelta dei prodotti e dei produttori, secondo i principi dello Slow Food: la carne proviene da Angelo Feroci, la pasta fresca (solo la base, mentre le paste ripiene vengono chiuse “in casa”) dal Pastificio Secondi, i pomodori sono di Travaglini, i tartufi sono di Savini, il riso è Zaccaria.

Abbiamo avuto modo di provare in anteprima alcuni dei piatti del menù. Tra gli antipasti va sicuramente menzionata la Stracciatella di burrata con panzanella al negativo di pomodoro, che ben rappresenta lo spirito di questo ristorante: semplicità, contemporaneità e alta qualità delle materie prime (il pomodoro era davvero eccezionale!). E poi, le immancabili polpette, qui proposte in tre versioni tipiche della tradizione: di manzo al pomodoro, di vitello alla picchiapò (con cipolla, pomodoro e menta) e di agnello con carciofi.

Il menù è ricco e accattivante. Da segnalare la ricca scelta di dessert, fra i quali, oltre ai grandi classici (tiramisù, profiteroles, foresta nera) troviamo interessanti proposte come la mousse al mango con arancia e frutto della passione o la torta al gorgonzola con composta di pere e noci. Da inguaribile golosa quale sono, credo che tornerò per un assaggio mirato ad approfondire questa sezione del menù!

Clotilde
Piazza Cardelli, 5/A , 5/B – 00187 Roma
Sito: http://www.ristoranteclotilde.it
E-mail: info@ristoranteclotilde.it
Tel.: 06 68805145

“… L’orgia di dolcezza zuccherina non soddisfa un bisogno primario, ma ci ricopre il palato di tutta la benevolenza del mondo”. – Muriel Barbery

ENGLISH VERSION
Today a new place open in the center of Rome, Clotilde- Tradition&Spirits,where tradition and modernity are combined. Elements that can be felt immediately at the entrance where the cocktail area is dominated by the long counter and a large sitting room where the round tables, convivial, are enriched by an elegant table linens. Over head you can see historic barrel vaults, on the walls you can see the artists’ works from the Art Gallery of Contemporary Arturarte.
This is understand of what you have to expect comingin Clotilde – Tradition&Spirits – which, not surprisingly, takes its name from the mother of the owner Clemente Quaglia (a man who has made the history of the Roman restaurant with his “Clemente alla Maddalena”). In short, Clotilde welcomes us with the chic charm of a woman from another time, wrapping us in an intimate and familiar environment but, at the same time, extremely cool.
In the kitchen the young chef Giorgio Baldari offers a menu tied to the tradition that prefers raw materials from the Lazio region. Great attention to the choice of products and manufacturers in accordance with Slow Food: the meat comes from Angelo Feroci, fresh pasta from Pastificio Secondi, the tomatoes from Travaglini, the truffles from Savini, riceis Zaccaria. We tried a preview of some of the dishes on the menu. Among the starters should definitely mention the Stracciatella burrata with tomato panzanella, which represents the spirit of this restaurant: simplicity, modernity and high quality of raw materials (tomato was really great!). And then, the inevitable meatballs, proposed here in three typical versions of the tradition: beef with tomato sauce, veal picchiapò (with onion, tomato and mint) and lamb with artichokes. The menu was extensive and appealing. To note the rich choice of desserts, among which, besides the great classics (tiramisu, profiteroles, Foresta Nera) we find interesting proposals like the mango mousse with orange and passion fruit or cake with Gorgonzola, pear and walnuts.
I’m really very greedy and I think will come back for a deepening taste of this last section of the menu!

Clotilde
Piazza Cardelli, 5/A , 5/B – 00187 Roma
Sito: http://www.ristoranteclotilde.it
E-mail: info@ristoranteclotilde.it
Tel.: 06 68805145
“… The orgy of sugary sweetness does not meet a basic need, but it covers the palate of all the goodwill in the world.” – Muriel Barbery

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: