Profumo d’inverno: scorzette candite

L’inverno, per me, ha il colore degli agrumi. Quando nei mercati iniziano a spuntare i primi mandarini, allora si sta avvicinando la stagione fredda e il Natale è alle porte. Ancor più del colore, l’odore degli agrumi è quello che mi conquista. Anche per questo, una ricetta irrinunciabile a casa mia per le festività natalizie è quella delle scorzette di agrumi candite. È una ricetta molto semplice che richiede soltanto un po’ di tempo e pazienza, che verrà ampiamente ripagata dall’inebriante odore di agrumi che pervaderà la vostra casa quando inizierete a bollire le scorze. Provare per credere!

Ingredienti
– Scorze di agrumi misti non trattati (mandarini, arance, limoni…)
– Acqua
– Zucchero semolato
– Zucchero o cioccolato fondente per la copertura

Lavare gli agrumi e sbucciarli avendo cura di eliminare il più possibile la parte bianca. Tagliare le bucce a listarelle regolari. Mettere le scorze in una pentola con acqua a coprire e portare a bollore. Far bollire per 3 minuti, poi spegnere la fiamma e lasciar raffreddare le scorze nella loro acqua.Scolare le bucce, coprirle di nuovo di acqua e far bollire ancora 3 minuti. Ripetere l’operazione per 3 volte. A questo punto scolate le scorze, pesatele e mettetele in una pentola con acqua e zucchero in uguale quantità. Far bollire a fuoco basso, finché l’acqua e lo zucchero non formeranno uno sciroppo. Continuare a cuocere finché lo sciroppo non sarà completamente assorbito, senza che si scurisca.

 

img_4775

img_4785
A questo punto prelevate le scorze una ad una con l’aiuto di una pinza e mettetad asciugare su carta forno.
Se volete gustarle semplicemente ricoperte di zucchero, passatele da umide nello zucchero semolato. Se preferite la copertura al cioccolato, lasciatele asciugare completamente (almeno 6 ore). A questo punto potrete immergerle nel cioccolato fuso e metterle di nuovo ad asciugare su carta forno finché non sarà solidificato.

Le vostre scorzette sono pronte: potrete gustarle come sfizioso fine pasto o utilizzarle per decorare i vostri dolci, o ancora confezionarle e utilizzarle come goloso dono natalizio!ù

img_4886

“Nel bel mezzo dell’inverno, ho infine imparato che vi era in me un’invincibile estate” – Albert Camus

 

ENGLISH VERSION

Smell of winter: candied citrus peels
The winter, for me, has the color of citrus fruits. When the markets show the first tangerines, its means that the cold season and Christmas is coming. Even more than the color, the smell of citrus fruits is what wins me. For this reason, an inevitable recipe to my house for the holiday season is that of candied citrus peels. It is a very simple recipe that only requires a bit ‘of time and patience, it will be amply rewarded by the heady scent of citrus that will permeate your home when you begin to boil the peel. Try to believe!

Ingredients
Peel of untreated mixed citrus (tangerines, oranges, lemons …)
water
granulated sugar
Sugar or dark chocolate to cover

Wash citrus peel, carefully removing the white part as possible. Cut the peel into strips regularly. Put the peels in a pot with water to cover and bring to a boil. Boil for 3 minutes, then leave to cool the peels in their water. Drain the skins, cover with water and boil again for another 3 minutes. Repeat 3 times. At this point drain the peels, weight them and place in a pot with water and sugar in equal quantities. Boil over low flame until the water and the sugar will form a syrup. Boil until the syrup will not be completely absorbed, without darken.
At this point taken peel one by one with the help of pliers and put them to dry on waxed paper.
If you just want sugared taste them, pass them from wet in granulated sugar. If you prefer the cover chocolate, let them dry completely (at least 6 hours). At this point you can dip them in melted chocolate and put them back to dry on waxed paper until it is solidified.
Your zest are ready: you can enjoy them as a delicious after meal or use them to decorate your cakes, or even pack it and use them as a tasty Christmas gift!

“In the midst of winter, I finally learned that there was in me an invincible summer” – Albert Camus

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: