Bollicine per una “fresca” serata estiva

Prendi una sera di questa calda estate, dove hai voglia di un bicchiere gelato di bollicine e stuzzicare qualcosa di goloso. Dispensa preziosa la mia, quando serve, da cui spuntano delle ottime alici del Cantabrico – un felice incontro a San Sebastian – ed un vino nuovo.

Corteaura è una nuova cantina in Franciacorta, ad Adro in provincia di Brescia, in un antico edificio rurale appena ristrutturata, rispettando il territorio e i vigneti che lo circondano.

Grazie al patron Federico Fossati e all’esperto Pierangelo Bonomi, il vino Corteaura si contraddistingue per qualità e identità di territorio, con tempi lunghi di affinamento delle bottiglie sui lieviti (25 mesi minimo anziché 18 previsti dal Consorzio Franciacorta), intenzionalmente non millesimati e “facili da bere ma strutturati e complessi nella loro architettura”.

corteauraesterni-25Qui nulla è lasciato al caso: la scelta del piccolo paese di Adro nel ‘500, considerato il luogo ideale per la coltivazione della vite – lo stemma del comune raffigura tre grappoli d’uva; il nome Corteaura, dove Corte rievoca la storia della Franciacorta e Aura ha più significati etimologici – una ninfa della mitologia greca, la zona aurea che circonda tutti gli esseri viventi e l’energia positiva; il marchio della tartaruga che evoca lentezza ma anche la longevità.

Per le mie super alici ho scelto un Brut da uve chardonnay, dal “carattere determinato”, piacevolmente agrumato e con una bella sapidità, con un perlage fine e persistente, un abbinamento perfetto che ha reso la mia serata magnifica e “fresca”.

“Tutto ciò che è squisito matura lentamente.” – Arthur Schopenhauer

ENGLISH VERSION

In an evening of this warm summer, if you feel good to have just a glass of bubbles and taste something delicious, my precious and personal pantry offers the excellent Cantabrian anchovies – a happy meeting in San Sebastian – and a new wine.

Corteaura is a new winery in Franciacorta, in Adro (Brescia), in an ancient rural building, recently renovated, respecting the land and vineyards that surround it.

Thanks to the owner Federico Fossati and the expert Pierangelo Bonomi, the Corteaura wine is distinguished by quality and territorial identity, with long bottle maturation on the yeast (minimum 25 months instead of 18 planned from the Franciacorta Consortium), not intentionally vintage and “easy to drink but structured and complex”.

Nothing is left to chance: the choice of the small town of Adro in ‘500, considered the ideal place for growing grapes – the coat of arms is three bunches of grapes; the name Corteaura, where the Court recalls the story of Franciacorta and Aura has more etymological meanings; the turtle brand that evokes slow but also longevity.

For my super anchovies, I chose a Brut, with a nice citrusy flavour, a fine and persistent perlage, a perfect match that made my evening great and “fresh”.

“Everything is exquisite if it mature slowly.” – Arthur Schopenhauer

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: