Grandi novità per i JRE Italia, cambio ai vertici e 5 new entry

Ieri, nella splendida cornice dell’Argentario Golf Resort (Gr), durante il 22° Congresso Nazionale JRE, il toscano Marco Stabile è diventato il nuovo presidente italiano per i Jeunes Restaurateurs d’Europe, sostituendo il ligure Andrea Sarri. Pago dei suoi tre anni da presidente, anni pieni di soddisfazioni” Sarri ne esce con “un bagaglio che mi arricchisce, certo che il collega e amico Marco Stabile porterà i JRE italiani ancora più in alto».

JRE_Sarri_StabileIl neo presidente si dice “orgoglioso e felice di questo incarico” e mette in evidenza l’importanza della “passione che ci spinge, ogni giorno, a scoprire cose nuove, a cercare di superare noi stessi sperimentando nuove tecniche e nuovi strumenti, ingredienti sempre più ricercati, riscoprendo quei sapori che riportano alla cucina dei nostri nonni, alle tradizioni dimenticate, alle influenze di altri paesi.”

Con un occhio all’Europa ed un allExpo2015, sottolinea come sia indispensabile “pensare sempre più in modo globale e confrontarsi con il mondo. È così che voglio intraprendere il percorso della mia presidenza, con l’aiuto dei miei colleghi e lo sguardo aperto al mondo».

Tra le importanti iniziative del Congresso Nazionale c’è l’inizio di una collaborazione con l’Istituto alberghiero Erminio Maggia di Stresa, l’appoggio ad AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) nella campagna “Le Arance della Salute” e la partnership con PlanHotel.

Inoltre l’Associazione, che valuta le candidature sulla base di regole ben precise, ha dato il benvenuto a cinque nuovi iscritti: Stefano Deidda del ristorante “Dal Corsaro” di Cagliari, Giulio Coppola de “La Galleria” di Gragnano (NA), Riccardo De Prà del “Dolada” di Pieve d’Alpago (BL), Emanuela Tommolini dell’“Osteria Espri” di Colonnella (TE) e Deborah Corsi del ristorante “La Perla del Mare” di San Vincenzo (LI).

“La cucina è di per sé scienza. Sta al cuoco farla divenire arte.” –  Gualtiero Marchesi

ENGLISH VERSION

Yesterday, in the beautiful setting of the Argentario Golf Resort (Gr), during the National Congress of the JRE, the Tuscan chef Marco Stabile became the new president for the Italian Jeunes Restaurateurs d’Europe, replacing the Ligurian Andrea Sarri. Happy for his three years as president, “full of satisfactions” Sarri comes out with “a baggage that enriches me, certain that my friend and colleague Marco Stabile will bring the Italian JRE even higher.”
The new president is “proud and happy of this assignment”! He talks about the importance of “the passion that drives us, every day, to discover new things, trying to do ourselves experimenting with new techniques and new tools, rediscovering those flavors that bring to the kitchen of our grandparents, the forgotten traditions, the influences of other countries.”
Look at Europe and at the Expo2015, Stabile emphasizes that it is essential “to think more globally and match to the world. That is how I want to take the path of my presidency, with the help of my colleagues and look over the world.”

The major initiatives of the National Congress are the beginning of a collaboration with the Institute Erminio Maggia of Stresa, the support to AIRC (Italian Association for Cancer Research) in the campaign “The Health Oranges” and the partnership with Planhotel.
Moreover, the Association has welcomed five new members:

Stefano Deidda of the “Dal Corsaro” of Cagliari,

Giulio Coppola of the “La Galleria” Gragnano (NA)

Riccardo De Pra of the “Dolada” of Pieve d’Alpago (BL)

Emanuela Tommolini of the ‘”Osteria Espri” in Colonnella (TE)

Deborah Corsi of the “La Perla del Mare” of San Vincenzo (LI).

“The kitchen itself is science. Is to cook it become art. “- Gualtiero Marchesi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: