Improvvisazioni di cucina all’Accademia del tarfufo

In viaggio verso Misano mi sono fermata sull’ appenino da all’Accademia del Tartufo per uno spuntino. Quando vai da Mary non sai bene cosa aspettarti. Ogni volta è in cucina che sta improvvisando con quello che ha – gli ingredienti non sono mai banali – e poi ti annuncia che passa anche il suo amico, la sua amica, etc. Insomma non si è mai soli in questo angolo silenzioso, immerso nel verde, sempre rilassante. Ecco cosa ci ha preparato, oltre alla focaccia con rosmarino fresco per stuzzicare.

Alle zucchine raccolte nell’orto ha aggiunto della cipolla tritata finissima appena appassita, dello zenzero fresco, del vero zucchero di canna grezzo. Ha sbollentato qualche patata viola presa dal vaso. Ha fatto un pizza margherita e l’ha resa colorata e invitante, mettendo queste verdure e del pomodorino fresco: delicata e gustosissima!

Ha continuato con delle sfiziose frittelline di pasta di patate, dei verdissimi ravioli “alpini” – perché ricordano i copricapo degli alpini – dei porcini fritti ed una squisita scaloppina al lime. Immancabili i suoi biscotti al cioccolato e nocciole ed i cantucci di farina di castagna con il passito.

Dimenticavo: risate e relax, che non fanno mai male!

“L’amicizia ha due ingredienti principali: il primo è la scoperta di ciò che ci rende simili. E il secondo è il rispetto di ciò che ci fa diversi.” – Peanuts

ENGLISH VERSION

During my travel to Misano Circuit I stopped between Tuscany and Romagna on Appenino to eat at the Restaurant Accademia del tartufo. If you go to Mary do not really know what to expect. Whenever she is in the kitchen that is improvising with what she has – the ingredients are never passes banal. You are never alone in this quiet corner, in the countryside so relaxing, because there is always someone passing to make a greeting. That is what she prepared, in addition to the pizza with fresh rosemary to tease.
Sweet zucchini picked in the organic garden with onion finely chopped freshly dried, fresh ginger, real raw cane sugar. She boiled some purple potato taken from the jar. She made a colorful and inviting margherita pizza, putting these vegetables and fresh tomato: it was so delicate and yummy!
She continued with the delicious fried potatoes pasta, green ravioli “alpine” – because they remember the headdress of mountain people – fried mushrooms and a delicious scallop lime. Than her fantastic chocolate and hazelnuts cookies with and cantucci made with chestnut flour with the passito wine.
I forgot: laughter and relaxation, they are always good!
“Friendship has two main ingredients: the first is the discovery of what makes us similar. The second is the fulfillment of what makes us different. “– Peanuts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: