Open Fest, la birra artiginale italiana diventa maggiorenne

La birra artigianale italiana diventa maggiorenne e chi meglio di Teo Musso poteva organizzare una festa in sua onore? L’ inarrestabile patron della birra Baladin invita tutti ad una grande festa per i 18 anni della birra artigianale italiana in un evento importante e originale. Sabato 30 e domenica 31 agosto, a Torino, all’Open Baladin di Piazzale Valdo Fusi, ci sarà la prima Open Fest! Un vero beer party, unico nel suo genere, il primo di tanti, si spera, che ha lo scopo di promuovere la cultura della birra artigianale italiana.

Teo

Ben 160 le birre Vive alla spina rigorosamente artigianali, raccontate dai 56 birrai presenti e da Lorenzo Dabove in arte Kuaska, l’esperto di birra per eccellenza, SlowFood presenta la “Guida alle birre d’Italia” e il MoBI, Movimento Birrario Italiano, la “Guida MoBI ai Locali Birrari” italiani.

18 anni

La festa, oltre alla degustazione di birra, prevede abbinamenti – oltre che con classica cucina dell’Open – 5 cucine di strada italiane, come il Consorzio Focaccia di Recco, La Bombetta della valle d’Itra, il Lampredotto e trippa fiorentina, lo gnocco fritto e la patata ripiena. Tante le iniziative in piazza: Officine Gastronomiche Birrarie (show cooking), Cotta Pubblica, musica dal vivo, skater che potranno esibirsi nelle loro perfomance e graffiti live panting.

Ancora una volta, quindi, “no Baladin? no party!” e che la festa abbia inizio!

Per informazioni www.baladin.it

“La birra, al contrario del vino, non ha bisogno di sole per maturare: la luna le è ampiamente sufficiente.” – Jacques Josse
ENGLISH VERSION

The Italian craft beer becomes an adult. Who better than Teo Musso could organize a party in its honor? The pushing patron of Baladin beer invites everyone to a great celebration for the 18 years of Italian craft beer in a major and original event. Saturday 30th and Sunday 31stAugust, in Turin, at Open Baladin in Piazzale Valdo Fusi, there will be the first Open Fest! A true beer party, unique in its kind, the first of many that aims to promote the culture of Italian craft beer.
More than 160 craft beers told by 56 brewers and Lorenzo Dabove, called Kuaska, the best beer expert, with SlowFood that presents the “Guide to the beers of Italy” and the MoBI, Italian brewing movement, present the “Guide to Local Brewers MoBI”.
The party, in addition to beer tasting, provides combination – as well as classic cuisine of the Open Baladin – 5 Italian street kitchens, such as Focaccia di Recco, the Bombetta of valle d’Itra, the lampredotto e the Florentine trippa, the dumpling fried and stuffed potato. There are many initiatives in place: show cooking, live music, skaters who will perform in their live performances and graffiti panting.
Once again, then, “no Baladin? No party!
For information http://www.baladin.it

“Beer, unlike wine, does not need sun to mature: the moon is enough.” – Jacques Josse

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: