Trattoria del Moro Aronne ad Orvieto

Orvieto è bellissima! Bisogna salire sulla rocca, entrare nei vicoli e nelle stradine con gli archi, nelle grandi piazze, nel centro storico con le sue torri che svettano nel cielo, le chiese antiche e il Duomo, un capolavoro, splendido ed immenso. La vista è strepitosa, mozzafiato, a perdita d’occhio. Attraverso affascinanti porte medievali si gira intorno alla città con una bella passeggiata.


Molte le occasioni per mangiare bene, ma sulla via principale, ad angolo con la Torre del Moro, c’è una trattoria semplice ma molto buona, la Trattoria Del Moro Aronne. A conduzione familiare, la cucina è quella della tradizione, con influenze toscane e laziali, che segue le stagione. Il menù propone i crostini di fegato, la carbonara di fave e baffo, guanciale di maiale e senza uovo, l’acqua cotta con le verdure e l’uovo, i nidi di rondine pecorino e miele, il cinghiale dolce forte, in umido con cioccolato, canditi, spezie, il baccala all’orvietana con la menta, l’agnello alla cacciatora, la trippa, la coratella, le polpette di verdure, il coniglio alle erbette, la classica salsiccia con patate saltate in padella, il tiramisù, la cheesecake. Interessante la carta dei vini, tra cui il vino “Aronne”, prodotto da una cantina di zona, che ha n etichetta diversa estate e inverno. Le materie prime sono acquistate al mercato nella piazza vicina, la carne viene selezionata da produttori locali, la pasta e i dolci sono fatti in casa.


Il locale ha tre sale, ognuna con un tema, il jazz, il folk, il teatro. Lo staff, famigliare, gentile ed efficiente, molto gradito dagli stranieri, e qui si respira “aria di casa”.


“Il mondo ipocrita non vuol dare importanza al mangiare; ma poi non si fa festa, civile o religiosa, che non si distenda la tovaglia e non si cerchi di pappare del meglio.” – Pellegrino Artusi, dal libro “La scienza in cucina e l’arte di mangiare bene”.
ENGLISH VERSION
Orvieto city is beautiful! You have to climb on the rock, enter into the alleys and streets with bows, in large squares, in the center of the town with its towers that rise into the sky, ancient churches and the Cathedral, a masterpiece, splendid and immense. The view is spectacular, breathtaking, as far as the eye can see. Through charming medieval gates you can turn around the town with a nice walk.

There are many opportunities to eat well, but on the main street, at the corner of the Torre del Moro, there is a simple but very good restaurant, Trattoria Del Moro Aronne. The kitchen is traditional with Tuscan and Lazio influences, following the season. The menu offers the liver crostini; fava beans and carbonara made with bacon pork and egg-free; water boiled with vegetables and egg; the swallows’ nests cheese and honey; wild boar sweet strong, stewed with chocolate, candied fruits, spices; Orvieto’s salt cod with mint; lamb; tripe; offal; vegetable dumplings; rabbit with herbs; classical sausage with fried potatoes; tiramisù; cheesecake. There is an interesting wine list, including wine “Aronne”, produced by a winery in the area, which has different label for summer and winter. The raw materials are purchased at the market in the nearby square, the meat is selected from local producers, pasta and desserts are homemade.

The restaurant has three rooms, each with a theme, jazz, folk, theater. The staff, family- friendly and efficient, is very appreciated by foreigners, and here you can think you are at home.

The hypocritical world not to give importance to eat; but then there is no party, civil or religious, that does not open the tablecloth and do not try to eat the best.” – Pellegrino Artusi, from the book “Science in the Kitchen and the Art of Eating Well ”

 

 

 

2 commenti

  1. Orvieto, come del resto tutta l’Umbria, è stupenda e concordo con quanto hai scritto; c’è cultura, arte, cibo e vino ..

    1. La cosa bella dell Italia è non smetti mai di scoprire nuovo posti….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: