Cene clandestine a Roma

Venerdì 28 febbraio c’è stata la prima Cena Clandestina a Roma. Il mood era “creare” una serata diversa, di grande convivialità, con ottimo cibo ed un importante chef. Eravamo tutti seduti ad un unico tavolo di 20 metri con una tovaglia lunghissima composta dalla sequenza di quelle portate dagli ospiti nel fantastico open space di Pippo Onorati e Mammanannapappacacca.

In cucina i protagonisti erano Franco Aliberti, Andrea Muccioli e la loro giovane brigata in procinto di aprire un super ristorante – e non solo – a Riccione, che si chiamerà Evviva, e seguirà la filosofia dello scarto zero – come ci ha “dimostrato” nel suo croccante di pelle di pollo.

Si è iniziato con un ottimo aperitivo con coppa e pecorino delle crete senesi, una salsiccia cruda Di Roberto Liberati e una Buskers Beer alla spina di Mirko Caretta.

Il nostro menù, a sorpresa, era servito e poi raccontato dallo stesso chef, che ci invitava a mangiare finché i piatti erano caldi… ma le chiacchere, anche tra sconosciuti, prendevano spesso il sopravento! Il tutto innaffiato da ottimo vino e bollicine!

La serata è stata piacevolissima e si è conclusa con uno sofficissimo e delizioso zabaione improvvisato da Franco Aliberti, che non si è risparmiato alle domande con grandi sorrisi e molto humor!

Giuseppe Iannotti

La prossima cena sarà il 30 marzo e vedrà l’ istrionico chef stellato del ristorante Kresios, e amico, Giuseppe Iannotti, assolutamente da non perdere.

Per prenotare, solo su internet, per non meno di 2 persone, è stata fissata una quota fissa di 60 euro a testa, il cui ricavato andrà in beneficenza – escluso le spese vive: materie prime, pulizia, trasferta treno/auto chef – ogni volta ad una Onlus diversa.

“Cucinare è un modo di dare” – Michel Bourdin

ENGLISH VERSION

On Friday, February 28th there was the first Clandestine Dinner in Rome. The mood was to “create” a different evening, great conviviality, with good food and an important chef. We were all sitting at a long table with a tablecloth formed by the sequence of those taken by the guests, in the great open space of Pippo Onorati and Mammanannapappacacca .

In the kitchen, the stars were Franco Aliberti, Andrea Muccioli and their young brigade that will open a super restaurant in Riccione, which will be called Evviva, and will follow the philosophy of zero waste.

It began with an aperitif with cheese and cup of Crete Senesi, a raw sausage by Roberto Liberati and a Buskers Beer on tap Mirko Caretta.

Our menu, surprisingly, was served and told by the chef, who invited us to eat as long as the dishes were hot … but the chatter often took over!

All with fine wine!

The evening was pleasant and ended with a fluffy and delicious eggnog improvised by Franco Aliberti, who answer the questions with big smiles and humor!

The next dinner will be on March 30th and will see the histrionic one star chef, and friend, Giuseppe Iannotti: not to be missed.

Reservations can be made only on web, for no less than 2 people, th price is € 60 each, with proceeds going to charity – excluding out of pocket expenses: raw materials, cleaning, travel by train / car chef – every time to a different non-profit organization.

“Cooking is a way to give” – Michel Bourdin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: