San Valentino: il menù “Sesso” di Pier Giorgio Parini e la poesia di Nazim Hikmet

Quando ho letto il menù di Pier Giorgio Parini, chef dell’Osteria Povero Diavolo, in occasione di San Valentino, mi hanno colpito due cose: il menù, dove nulla veniva specificato, ed il nome che gli ha dato “Sesso”.

La poesia del poeta e drammaturgo turco Nazim Hikmet, delicata e malinconica, si lega ed intreccia con le parole che usa Giorgio per descrivere la sua scelta di usare come centrale del suo menù il sesso.

Parlando con lui emerge il suo modo naturale e sottile di entrare nelle cose, la sua sensibilità, il suo andare oltre.

san valentino 2014_02

Non vuole essere una provocazione o un offesa. Ha costruito un menù secondo una visione personale del sesso: il cibo diventa il mezzo per spiegarlo e raccontarlo. E’ un insieme di sensazioni, emozioni, gesti, circostanze, combinazioni, aneddoti e momenti che vengono rappresentati dai suoi piatti. Per esempio i paccheri sono quattro paccheri “nudi”, in bianco, fatti cuocere in quattro brodi diversi, di cui conosci la forma ma non il sapore che scopri solo quando gli assaggi. Questo è quello che Giorgio intende con il primo incontro o la prima volta. E sceglie di non dare un nome ai piatti – bacio, sguardo o altro – proprio per lasciare spazio al gusto personale, quel gusto che si rivela solo dopo averlo assaggiato e che cambia per ognuno di noi.

Ancora una volta Giorgio mi stupisce: nella sua semplicità quasi estrema si celano alti concetti ed una cura sorprendente delle sfumature.

In questa notte d’autunno

sono pieno delle tue parole

parole eterne come il tempo

come la materia

parole pesanti come la mano

scintillanti come le stelle

Dalla tua testa, dalla tua carne

dal tuo cuore

mi sono giunte le tue parole

le tue parole cariche di te

la tue parole, madre

le tue parole, amore

le tue parole, amica

Erano tristi, amare

erano allegre, piene di speranza

erano coraggiose, eroiche

le tue parole

erano uomini.

Nazim Hikmet letto da Stefano Accorsi nel film Le fate ignoranti di Ferzan Özpetek

ps la citazione di oggi, giorno in cui nella Russia di Putin viene votata la legge che “punisce la propaganda di relazioni sessuali non tradizionali”, è dedicata a chi ama.

ENGLISH VERSION

When I read the Pier Giorgio Parini‘s menu, chef at Osteria Povero Diavolo, for Valentine’s Day, I was amzd by two things: the menu, where nothing was specified, and the name he gave “Sex”.

The poetry of the turkish poet and playwright Nazim Hikmet, delicate and melancholy, is bind and intertwined to the words that George uses to describe his choice to use sex as a centerpiece of his menu.

Talking with him, he shows his subtle and natural way to get into things, his sensitivity, his going over.

san valentino 2014_02

It does not want to be a provocation or an offense. He built a menu according to a personal vision of sex: the food becomes the means to explain and tell about it. It ‘ a set of feelings, emotions, gestures, circumstances combinations, anecdotes and moments that are represented by his dishes. For example paccheri are four “bare” paccheri, white, cooked in four different soup, and you know the shape but not the flavor that you discover only when you’re tasting. This is what George intents to the first rendezvous or the first timeof. He chooses not to give any name to his dishes – kiss, huge or another – to let to everyone the taste that is revealed only after tasting it and that changes for each of us.

Once again Giorgio amazes me: in its extreme simplicity he hides high concepts and a cure for surprising nuances.

In this autumn night

are full of your words

eternal words as the time

as a matter

heavy words like hand

glittering like the stars

From your head out of your flesh

from your heart

I received your words

your words full of yourself

the words your mother

your words, love

your words, friend

They were sad, love

were cheerful, hopeful

were courageous, heroic

your words

were men.

Nazim Hikmet read by Stefano Accorsi in the movie “The Ignorant Fairies” by Ferzan Ozpetek

ps this mention today, the day that in Putin’s Russia the law “punishes propaganda of non-traditional sexual relationships” is voted, is dedicated to those who love.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: