TASTEinCORTINA, dalle spezie orientali ai sapori della laguna veneta

Solitamente non scrivo di cose a cui non partecipo,  ma stavolta per me era impossibile andare a Cortina, perla delle Dolomiti. Mi sono avvalsa del testo che mi ha inviato Zaira, che ha reso in maniera stupefacente la bellissima serata all’insegna di ottimo cibo, vino eccellente,  location strepitosa e goliardica compagnia. Con la promessa di non mancare al prossimo appuntamento!!!!

TASTEinCORTINA, ha aperto, giovedì scorso, a casa Mistura Montanari, ambito salotto del nuovo mood ampezzano, la prossima stagione invernale all’insegna della buona tavola e del piacere di stare insieme.

Erano presenti i protagonisti dell’alta cucina d’autore di Cortina fra cui Graziano Prest del Tivoli con il suo Sommelier Kristian Casanova, Fabio Pompanin Chef di Al Camin, Alessandro Menardi del Baita Fraina, Luca e Silvia Herbert del ristorante Col Drusciè, Daniele Cerruti del Leone e Anna, dalla Golf House Matteo Siorpaes del ristorante Al Campanile, Roberto Cardazzi con lo Chef Maurizio Aluotto dell’Hotel Europa, Mario Pellegrino in rappresentanza del prestigioso Cristallo, Gerry Gaspari della storica enoteca Gaspari G&R, Giorgio Ghedina della Pizzeria al Passetto.

Al buon cibo, cucinato da grandi chef, si sono accompagnati fiumi di illustri bollicine come i Magnum Coupè e il Cabochon Monte Rossa offerti e serviti personalmente dal produttore Emanuele Rabotti, il Mathusalem offerto dai cari amici Lunelli e l’immancabile Crede di Bisol. Non poteva mancare Caterina Dei, stimata produttrice toscana ospite della serata con il suo vino Nobile di Montepulciano ed il Vin Santo servito a chiusura di un Menu ricchissimo di proposte golose che hanno accompagnato gli ospiti fino all’alba.

“E’ stata una bellissima serata creata con la partecipazione e l’entusiasmo di tutti” afferma Maria Pia Montanari, ospite d’eccezione e madrina delle eccellenze enogastronomiche nella Regina delle Dolomiti.

Ricchissima la parata di finger food preparati a più mani e serviti sulle note di una nostalgica Summer Time cantata ‘live’ da Caterina Dei, bellissima voce conosciuta non solo nel mondo enologico – http://www.cantinedei.it/musica – dalle barchette di indivia con gorgonzola, panna e noci, agli scaldatelli, taralli e altre squisite tipicità di Gerardo Campaniello, fino agli appetizer di riso Basmati accompagnati da julienne di verdure alle spezie di Sri Lanka, le stesse spezie portate agli amici ristoratori dal recente viaggio di Maria Pia e Cristina in Oriente.

Protagonista della serata il pesce di VALGRANDE, allevamento di bio fish dell’azienda Ferri de Lazara di Arabella Gaetani d’Aragona. Fra i piatti elaborati con il pesce allevato biologicamente da Valgrande in un ampio specchio d’acqua a Bibione il carpaccio di branzino, cefalo e lotregano, i passatelli in brodino di pesce, il risotto con branzino e cefalo e una superba grigliata mista di orate, branzini e cefali. Piatti che si sono sposati in perfetta armonia con Venissa, il vino lagunare risorto sulle ceneri di tre tralci di Dorona a Mazzorbo, isola dell’arcipelago veneziano di Gianluca Bisol.

“Ho voluto riunire intorno a me amici cari che saranno fra i protagonisti a Cortina nel prossimo inverno. Cortina non è solo glamour e life style – prosegue Maria Pia Montanari – è un luogo magico che ci ha donato la natura, che dobbiamo impegnarci a valorizzare e di cui dobbiamo essere orgogliosi davanti al mondo intero. Una meta che si distingue per le bellissime montagne e che si dovrà ricordare anche per altre eccellenze che hanno reso famoso il Made in Italy nel mondo, la buona cucina ed i vini straordinari di cui il nostro territorio è tanto ricco. Le potenzialità di Cortina sono immense ed il mio impegno è, e sarà sempre, quello di attrarre ospiti, appassionati, amanti della montagna e del buon vivere, attratti da un’offerta che premi e valorizzi l’impegno di tanti bravissimi interpreti della nostra italianità presenti a Cortina.”

Chiuderei con una riflessione tratta dall’ultimo libro dell’amico Gelasio Gaetani “A spasso con il vino” che intendo presentare durante il Natale proprio qui, a Cortina, secondo il quale dovremmo imparare dai francesi, dal loro modo di amarsi fra loro, di essere nazionalisti e non individualisti ed essere collaborativi e solidali.

Zaira Zanella

 ENGLISH VERSION

TASTEinCORTINA, opened last Thursday at Mistura Montanari home, lounge area of the new Ampezzo mood, the next winter season of good food and the pleasure of being together.

The protagonists were the best of haute cuisine in Cortina including Graziano Prest of Tivoli with its Sommelier Kristian Casanova, Fabio Pompanin Chef Al Camin, Alexander Menardi Baita Fraina , Luca and Silvia Herbert restaurant Col Drusciè, Daniel Cerruti Leo and Anna, the Golf House restaurant Matthew Siorpaes Al Campanile, Roberto Cardazzi with Chef Maurizio Aluoto Hotel Europa, Mario Pellegrino representing the prestigious Crystal, Gerry Gaspari Gaspari of the historic wine cellar G & R , Giorgio’s Pizzeria Ghedina Passetto .

Good food, cooked by chefs, were accompanied by sparkling wines as the famous Magnum Coupe and Cabochon Monte Rossa offered and served personally by producer Emanuele Rabotti, the Methuselah offered by dear friends Lunelli and the inevitable believes Bisol. We could not miss Catherine, guest of the estimated Tuscan producer with her Vino Nobile di Montepulciano and Vin Santo, served to close a menu full of tasty proposals that have accompanied the guests until dawn.

“It ‘ was a wonderful evening that was created with the participation and enthusiasm of everyone” says Maria Pia Montanari, guest of honor and godmother of culinary excellence in the Queen of the Dolomites

Rich parade of finger food prepared by many hands and served on the notes of a nostalgic Summer Time sung ‘ live’ by Caterina Dei, beautiful voice known not only in the wine world – from http://www.cantinedei.it/musica – boats endive with gorgonzola, cream and nuts, to scaldatelli, bagels and other delicious typical Gerardo Campaniello, until the appetizer of Basmati rice accompanied by julienne vegetables with spices of Sri Lanka the same spices that to Mary Pia and Cristina brought to their restaurateurs friends from their recent trip in the East.

The star of the evening was the fish VALGRANDE, organic fish farming company Ferri de Lazara Arabella Gaetani d’Aragona. Among the dishes prepared with fish farmed organically Valgrande in a large body of water in Bibione carpaccio of sea bass, mullet and lotregano, passatelli in fish broth, risotto with sea bass and gray mullet and a superb mixed grilled sea bream, sea bass and mullet. Dishes who were married in perfect harmony with Venissa, wine lagoon risen from the ashes of three branches of Dorona Mazzorbo island of the Venetian archipelago Gianluca Bisol.

“I wanted to gather around me dear friends who will be among the protagonists in Cortina in the coming winter. Cortina is not just glamor and lifestyle – says Maria Pia Montanari – is a magical place that nature has given us, that we must strive to improve and we need to be proud of in front of the whole world. A destination that stands out for its beautiful mountains and that you will remember for other excellence that have made famous Made in Italy in the world, good food and outstanding wines that our territory is so rich. The potential of Cortina are immense and my commitment is, and always will be, to attract visitors, enthusiasts, mountaineers and good living, attracted by an offer that rewards and appreciates the commitment of so many talented performers of our Italian present in Cortina”.

To close with a reflection is the last book of his Gaetani Gelasius “Walking with the wine” that will be present during Christmas right here in Cortina, according to which we should learn from the French, by the way they love each other, to be nationalistic and not individualistic, but to be cooperative and supportive .

Zaira Zanella

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: