Fettuccine pomodoro e salsiccia

Quando ero una bambina ero affascinata dalla cucina della mia vicina di casa, siciliana, da cui uscivano profumi e sapori mediterranei tutto l’anno. In estate ricordo quando compravano enormi quantità di pomodoro per fare la conserva. L’acqua che scorreva per pulirli, i grandi pentoloni che ribollivano, la bombola del gas, le bottiglie di vetro marroni, i tappi da mettere alla fine…. Erano giornate di intenso lavoro, di persone che arrivavano per aiutare, ma anche di chiacchere, risate e condivisione.

20130829111455818Da quando sono un più grandicella, mi piace poter fare la conserva con i pomodori cuore di bue e tante erbe aromatiche raccolti dall’orto, così me la ritrovo durante i mesi freddi.

Ovviamente le quantità sono ridotte. E’ sufficiente una pentola molto capiente, barattoli a chiusura ermetica e spazio in cantina!

La userò, fresca, per la mia ricetta di oggi, gustosa e che ben si presta in queste prime serate di fine estate.

Ingredienti:

  • 500 gr di Tagliatelle Leonessa
  • 500 gr di salsa di pomodoro
  • 300 gr di salsiccia di Bra
  • 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • sale e pepe q. b.

Prendete un tegame e mettete a rosolare la salsiccia a pezzetti, a fuoco vivace, senza condimento, spruzzandola con il vino bianco. Quando sarà cotta e rosolata, toglierla dal fuoco e sistematela su un piatto. Nello stesso tegame mettete il pomodoro a scaldare.

Fate cuocere la pasta in abbondante acqua bollente salata, scolatela un po’ al dente e versatela nel tegame con il pomodoro caldo. Unitevi la salsiccia, il sale e il pepe se necessario, l’olio a crudo e fatela saltare per qualche istante. Servire calda.

“La miglior salsa del mondo è la fame.” – Miguel de Cervantes

20130902124156980

ENGLISH VERSION

Fettuccine with sausage and tomatoes sauce

When I was a child I was fascinated by the cuisine of my neighbor, they are from Sicily, from which Mediterranean tastes and flavors came out. In summer time, I remember when they bought huge amounts of tomatoes to make sauce. The water that flowed to clean them, large bubbling cauldrons, the gas cylinder, the brown glass bottles, caps to be put at the end …. Days were full of intense work, people who came to help, but also chattering, laughing and sharing.

Since I was older, I like to do the “sauce” with tomatoes and lots of herbs picked from the garden, to find it during the cold months.

Obviously the quantities are reduced. It’s just to have a very large pot, jars airtight and space in the basement!

Today I will use it, just made, for my recipe.

Ingredients:

  • 500 gr of Leonessa noodles
  • 500 gr of homemade tomato sauce
  • 300 gr of Bra sausage
  • 3 tablespoons extra virgin olive oil
  • half a glass of white wine
  • salt and pepper q. b.

Take a pan and let brown the sausage, cut into small pieces, over high heat, without dressing, spraying it with white wine. When cooked and browned, remove from heat and place it on a plate. In the same pan, put the tomato to warm up.

Cook the pasta in plenty of boiling salted water, drain a little “al dente” and pour into the pan with the hot tomato. Join the sausage, salt and pepper if necessary, the olive oil and sauté for a few moments. Serve hot.

“The best sauce in the world is hunger.” – Miguel de Cervantes

4 commenti

  1. Questa è, tra le tante, una delle cose che mi è mancata di più questa estate in cui ho avuto meno tempo a disposizione degli altri anni! Quest’inverno per la mia pizza dovrò accontentarmi delle conserve comprate!

    1. se passi da torino te ne omaggio volentieri qualche barattolo….;-)

  2. Ciao! Ho nominato il tuo blog nel “Versatile Blogger Awards”. Spero ti possa far piacere. A presto 🙂

    1. grazie… 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: