La Fucina … dove prende forma la pizza

Sono andata alla pizzeria La Fucina di Roma,  grazie al consiglio di Fabio Spada.

Questa pizzeria deve il suo nome al posto in cui è, perché lì c’è stato un fabbro per 32 anni, ha come comune determinatore con la pizza sia il fuoco che il lavoro artigianale.

20130618213041514Il proprietario, Edoardo, prima di aprire nel 2009 ha fatto altro come professione, ma la sua passione per la pizza nasce da bambino– mi ha confessato che la mangia 6 sere su 7….

Arrivando dalla provincia di Frosinone, ha da sempre respirato l’aria di vita di paese, in cui tutto viene prodotto in casa, dal latte, ai salumi, al pane e le donne sono il cuore della famiglia.

Si appassiona agli impasti e ci lavora fino ad ottenere un impasto leggerissimo, digeribile, che lui paragona ad “una nuvola voluminosa e bella che si scioglie in bocca”. Gli ingredienti sono semplici: acqua, farina, sale, olio, lievito di birra o pasta madre, che “prendedal paese.

Qui non è come andare nella classica pizzeria dove ognuno mangia la sua pizza. La sua è una vera e propria degustazione: vengono scelte più pizze, a seconda di quanti si è, servite in tavola a spicchi in modo che si possano provare gusti diversi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Diventa un esigenza dell’impasto avere un ampia scelta di ingredienti da mettere sopra, prodotti cercati e testati personalmente da lui, selezionati sia nel suo territorio, con un ampio assortimento di prodotti, taluni che arrivano direttamente dal paese.

Il suo “palato” è la moglie Emanuela, una donna straordinaria, con un gusto istintivo, una vera gourmet che usa la testa per mangiare, che ha una naturale propensione al cibo.

Quasi d’obbligo il confronto e la collaborazione con alcuni chef, con cui si relaziona ed instaura un rapporto di consulenza reciproca.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il suo successo e il suo punto di forza sono l’essersi messo dalla parte del cliente per capire cosa poteva fare per farlo stare bene, rispettandolo ma senza perdere quella schiettezza e convinzione delle scelte fatte per cui difficilmente scende a compromessi.

Ha un approccio slow alla vita, vissuta con quella stessa qualità che troviamo nelle sue pizze.

Gamberi e fiori di zucca con mozzarella di bufala DOP e lardo artigianale

Gamberi e fiori di zucca con mozzarella di bufala DOP e lardo artigianale

Andare alla Fucina è provare qualcosa di nuovo, un impasto eccezionale con gustosi abbinamenti, in quattro diversi menù degustazione ed una vasta gamma di vini e birre.

Lasciatevi guidare da Edoardo nella vostra scelta, cercate di non fare cambiamenti, lasciate che la serata trascorra degustando i gusti, gli aromi e sapori della sua pizza… tranne il sabato, perchè per lui è questa chiusura è una scelta di vita, quella di poter stare quasi due giorni interi con i suoi figli e la sua famiglia

Non di solo pane vivrà l’uomo. Aggiungendo della pummarola, qualche pezzetto di mozzarella, tre foglioline di basilico, un filino d’olio, potrà vivere anche di pizza” di Luciano Guareschi

ENGLISH VERSION

I went to the pizzeria La Fucina in Rome on the advice of Fabio Spada.

The owner, Edward, before opening in 2009,  has done different jobs but he had always a passion for pizza – he told me that he eats it six times in a week …. Coming from the province of Frosinone, he has always breathed the air of village life, where everything is homemade, milk, cold meats, bread and women are the heart of the family.

Ha was passionate about the dough and works until it becomes light, easy to digest, which he compares it to “a massive and beautiful cloud that melts in your mouth.” The ingredients are simple: flour, water, salt, oil, yeast or sourdough, which “takes” of his country.

This is not like a classic italian pizzeria. This is a real tasting pizzas, where there are more choices, depending on how many you are, served at the table in segments so that you can try different flavors.

So it’s binding to have a wide choice of the mix of ingredients to put on, searched items and tested personally by him, selected in his territory and with a wide range of products.

His “palate” is the wife Emanuela, an extraordinary woman, with an instinctive taste, a true gourmet who uses his head to eat, which has a natural propensity to food.

His success and his strength is to understand how feel good the client.

He  has a slow approach to life, lived with the same quality that we find in his pizzas.

La Fucina is trying something new, a mixture with exceptional tasty combinations in four different tasting menus and a wide range of wines and beers.

Let yourself be guided by Edward in your choice, try not to make any changes, let the evening come tasting the flavors, aromas and flavors of his pizza … except Saturdays, because for him it is lifestyle choice, to be able to stand almost two full days with his children and his family.

Not Only by bread lives man. Adding the tomatos, a few pieces of mozzarella, basil leaves, some oil, can live even pizza ” by Luciano Guareschi

2 commenti

  1. Ci sono stata una volta… è davvero particolare! E divertente l’idea della degustazione a fette di pizze diverse.. Ciao Ostriche

    1. si… se ti capita di andare in Veneto prova la pizza di Simone Padoan…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: