I “Sapori del Val di Noto” a due passi dall’Infiorata

Ultima sera a Noto, serata d’obbligo con Corrado, con cui si va a mangiare la pizza da un giovane ragazzo che si sta formando e affinando sotto la sua supervisione e i suoi buoni consigli.

Salvatore Vicari

Salvatore Vicari

Salvatore Vicari ha la passione per la cucina da quando è nato 33 anni fa. Ci racconta di suo padre che onora ed esalta la sua prima parmigiana di melanzane realizzata a 7 anni.

Sono ancora vivi in lui i ricordi di profumi e  sapori delle “magie” che uscivano dal forno a legna la domenica mattina in campagna,  le cotture odissiache dei legumi nella pentola in ghisa sulla cucina francese a casa della nonna.

Malgrado la laurea in legge, decide di seguire il suo cuore e, insieme alla moglie Jessica, apre un suo locale a Noto nel 2006 “I sapori del Val di Noto”.

Inizia pieno di entusiasmo, da autodidatta, facendo esperienza sul campo, lavorando sodo e frequentando Corrado Assenza, non solo in quanto cliente e degustatore dello stimato “Caffè Sicilia” ma anche come allievo attento e buon ascoltatore.

Corrado ha condiviso con lui il suo immenso sapere e la sua profonda conoscenza del territorio. Gli ha insegnato a scegliere, gestire e lavorare al meglio gli alimenti. Salvatore ha iniziato ad osservare il mondo del food e della cucina con occhi diversi, prendendo una differente coscienza del patrimonio enogastronomico e del suo ruolo di cuoco.

Il più grande insegnamento è stato aver capito la necessità di usare materie prime di qualità per ottenere risultati soddisfacenti.

Il suo modo di cucinare e approcciarsi al mondo del cibo è cambiato e migliorato.

La sua crescita è costante, la voglia di imparare cose nuove insaziabile. Sperimenta, prova, verifica, assaggia e propone.

Conosco un’altra persona che da avvocato è diventata una brava e affermata chef stellata, Cristina Bowerman, e non posso che augurare a Salvatore di impegnarsi e lavorare tanto come fa lei per raggiungere i risultati desiderati.

“Così come per saper suonare Chopin devi conoscere bene la musica per saper cucinare un pesce devi conoscere la qualità della sua carne” – Gualtiero Marchesi

ENGLISH VERSION

Noto, evening dinner with ConradAssenza,  to eat pizza from a young boy who is forming and refining under his supervision and his good advice.

Salvatore Vicari has a passion for cooking since he was born 33 years ago. He tells his father honors and celebrates his first eggplant parmigiana made ​​when he was 7 years old.

In his memory are still alive the  smells and flavors of the “magic” that came out of the oven every Sunday morning, the slow cooking  of legumes in cast iron pot on French cuisine at grandma’s house.

Despite his law degree, he decided to follow his heart and, with his wife Jessica, opens his own restaurant in Noto in 2006, “The flavors of Val di Noto“.

He starts full of enthusiasm, self-taught, gaining experience himself, working hard and attending Corrado Assenza, not only as a customer and taster of the esteemed “Caffè Sicilia” but also as a student and listener.

Corrado shared with him his immense and deep knowledge of the territory. Taught him how to choose, handle and work to the best foods. Salvatore began to look at the world of food and cooking with different eyes, taking a different awareness of food and its role as a chef.

The most important lesson was to have understood the importance to use high quality for raw material in order to obtain satisfactory results.

His way of approaching the world of cooking and food has changed and improved.

Its growth is constant, the insatiable desire to learn new things. He experiments, tests, tastes and offers.

I know another person who has become a lawyer and became a very good chef  star, Cristina Bowerman, and I can only wish to Salvatore to engage and work as much as she to achieve desired results.

As well as being able to play Chopin you must know the music, to know how to cook a fish you must know the quality of its meat” – Gualtiero Marchesi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: