La poesia del mare

20130507_084506Quando sono arrivata alla La Locanda del Mare, una tarda mattinata di inizio maggio, mi ha colpito il silenzio, i pini marini che si muovevano al vento, tra cui si intravedevano le casette bianche che ospitano le diciannove camere, ognuna dedicata ad un poeta, il cui nome sostituisce il numero di stanza, con delle belle poltrone di legno colorate di fronte. Le stanze sono essenziali, fresche e con tanta luce che filtra dagli infissi colorati di blu come il mare, con un lumino fuori per quando si rientra la sera.

La reception è un grande spazio bianco: c’è un bar ed una zona relax con un divano in muratura decorato con dettagli di colore rosso e cuscini sul bianco e sul nero, pouf, poltroncine ed una fornita biblioteca. C’è anche il ristorante, con la cucina a vista, e i tavoli con massicce gambe blu cobalto, oltre ad uno spazio esterno in cui mangiare o rilassarsi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo b&b fuori dagli schemi nasce dall’idea di due fratelli, Peppe e Biancaluna, che vivono il loro territorio e la natura con orgoglio, che amano le cose belle, la poesia e la buona cucina.

L’armonia di questo luogo è contraddistinta anche dal suono lieve della musica di sottofondo, dalle pareti e dai soffitti pieni di dettagli da scoprire: barchette di carta, cuori, poesie, parole e frasi scritte sui muri o incorniciate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La scelta della poesia è perché racconta un vissuto, una storia, un momento, un’emozione… la poesia arricchisce l’anima.

La finta confusione è voluta, per un idea di accoglienza totale, per poterti muovere senza avere barriere, per darti qualcosa in più ed unico, per farti sentire a casa.

20130507_073838La mattina facevo una lunga passeggiata sulla spiaggia, vuota e solitaria in questa stagione, con il mare che mi bagnava i piedi e la brezza marina che soffiava sui capelli: una carica di energia vitale.

Poi raggiungevo la mia amica Sarah nel giardino tra i gli alberi per la colazione, semplice ma genuina: solo frutta fresca, spremute vere e fatte al momento, prelibato yogurt di bufala, gustose torte fatte in casa, ottimo pane a lievitazione naturale e marmellatine biologiche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarà stata la luce, gli spazi, il silenzio, la magia della sera con il rumore del mare, le poesie, i profumi della primavera che mi hanno lasciato un così bel ricordo di questo luogo in cui voler tornare.

Questa full immersion nella poesia mi ha ricordato un libro da me molto amato, di Alessandro Baricco, di una frase meravigliosa nell’incipit di Oceano Mare: “acqua di mare, quest’uomo dipinge il mare con il mare–  ed è un pensiero che dà i brividi”… geniale!

“Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa. Soltanto quelli che conoscono l’amore possono apprendere la lezione dalle onde, che hanno il movimento del cuore.” – Romano Battaglia, Una rosa dal mare, 1994

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: