Tutte le strade portano a Paestum: dal 6 all’8 maggio il trionfo della mozzarella

Manca poco al congresso enogastronomico Le Strade della Mozzarella in programma a Paestum dal 6 all’8 maggio, appuntamento consolidato per addetti ai lavori ed appassionati del mangiare e bere bene sostenuto dal Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana dop.

20130211_115503

Tema del congresso “Il Territorio che si fa sistema”.

Tre giorni  presso il  “Ristorante Le Trabe“,  a partire da mezzogiorno fino a tarda sera, tra 60 grandi chef e prestigiose firme del giornalismo e della critica gastronomica.

Si inzia, lunedì 6 maggio, con il pluristellato Massimo Bottura, impegnato da sempre nel difendere e valorizzare il nuovo ruolo degli chef da considerare “ambasciatori di prodotti e di territorio e non più semplici bruciapadelle”. A seguire Ciccio Sultano, Antonino Cannavacciuolo, Ilario Vinciguerra,  Fabio Pisani, Francesco Sposito e Cristina Bowerman.

Alle 20.00 apre la serata il tradizionale appuntamento curato dal giornalista Luciano Pignataro “Looking for White” Laboratorio – ricerca del miglior abbinamento tra i vini Fiano del Cilento d’annata e la Mozzarella di bufala Campana dop.

Alle 21.00 15 giovani cuochi che lavorano in regioni del Centro e del Sud Italia animano un confronto a più voci sul tema “I trentenni generazione perduta o una risorsa per i Paese?” Ne parlano: Luca Abbruzzino, Mirko Balzano, Roy Caceres, Davide del Duca, Nicola Fossaceca, Matteo Iannaccone, Giuseppe Iannotti, Sebastiano Lombardi, Luciano Monosilio, Michele Rotondo, Mattia Spadone, Arcangelo e Tinari, Pascal Tinari, Cristian Torsello.

20130211_115653

Martedì 7 maggio avremo Pino Cuttaia, Andrea Berton, Heinz Beck, Salvatore Tassa, Niko Romito, Francesco Apreda, Vitantonio Lombardo e Attilio Marrazzo.

In serata intervento di Gennaro Esposito e, in chiusura, abbinamento fra birre artigianali italiane e mozzarella di bufala campana dop curato da Paolo Mazzola.

20130211_113743

Mercoledì 8 maggio in apertura di giornata gli interventi con un grande laboratorio che da Nord a Sud ci racconta la cucina semplice, curata e di qualità degli chef Arcangelo Dandini, Vittorio Fusari, e Pasquale Torrente. Chiude la mattinata Piergiorgio Parini, talentuoso giovane chef romagnolo.

Nel pomeriggio gran finale dedicato alla pizza in tre sessioni: l’impasto raccontato, illustrato ed interpretato da Franco Pepe, Renato Bosco, Beniamino Bilali, Gianfranco Iervolino; la farcitura spiegata ed interpretata da Enzo Coccia, Simone Padoan, Ciro Salvo, Lello Ravagnan, Corrado Assenza; la cottura definita da Giancarlo Casa, Massimo Giovannini, Stefano Callegari, Francesco e Salvatore Salvo.

In serata l’abbinamento enologico più atteso dell’anno con la Mozzarella di Bufala Campana e lo Champagne con tre magnifiche etichette di Bruno Paillard degustate insieme a Chiara Giovoni.

Chiusura con tanti grandi chef che saluteranno gli ospiti e daranno appuntamento al prossimo anno. Partirà il racconto di tanti territori descritti da Paolo Barrale, Giuseppe Daddio, Agostino Iacobucci, Renato Martino, Alessandra Mazzoni, Fabio Pesciccio, Antonio Pisaniello, Maria Rina, Pietro Rispoli, Frank Rizzuti, Giuseppe Stanzione, Marianna Vitale, Raffaele Vitale ed il toscano “cicciaio” Simone Fracassi.

Come resistere a questo super incontro?

“Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi”James Joyce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: