Pauly Saal: mangiare a Berlino

20130128_111350La prima scuola femminile ebraica, o Jüdische Mädchenschule, fu costruita nel Mitte nel 1928 ed è stato poi utilizzata dai nazisti già nel 1930. Il cortile veniva impiegato per le deportazioni fino al 1941 e proprio qui dietro venivano radunati gli ebrei prima di essere portati al binario 17.20130128_111108

Oggi l’ex palestra della scuola ebraica è stata ristrutturata e arredata ispirandosi alla Berlino anni ’20 e ’30 ed è diventato un ristorante, il Pauly Saal. Si arriva alla sala attraversando il bar decorato con quadri, foto, molti dischi in vinile, lampade particolari ed un lungo bancone.

Quando si entra nella sala da pranzo sembra di tornare indietro nel tempo: un ambiente raffinato e intimo, con giganteschi lampadari di Murano, enormi vetrate, sedie imbottite ricoperte di un pregiato tessuto verde, tovaglie bianche, pareti ricoperte di piastrelle di ceramica di produzione locale, un razzo a grandezza naturale, rosso e bianco, che copre l’intera larghezza della stanza e, sotto di esso, la cucina a vista.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il locale è molto ricercato, così come il cibo, una reinterpretazione della cucina tedesca: brasati, stufati serviti in pentole di ghisa, maialini e polli da rosticceria, zuppe, verdure, sottaceti, pane cotto nel forno a legna e dolci fatti in casa (si utilizzano alimenti dei produttori locali, da agricoltura biologica e le carni sono di animali allevati in maniera naturale).

20130126_213300E’ un luogo particolare, scenografico, storico, si ha l’impressione di tornare indietro nel tempo e ti aspetti quasi che entri Marlene Dietrich e si sieda nel tavolo di fianco al tuo….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: