Bakery House a Roma

Viviana e Stefano avevano un sogno e l’hanno concretizzato: dai loro viaggi in giro per il mondo, con la voglia di fare qualcosa di diverso nel settore food, nel 2011 hanno avuto l’idea di riportare il format americano di pasticceria, caffetteria e gastronomia in Italia, idea che è poi diventata realtà nel 2012 a Roma: Bakery House.

foto mon 2Dalle vetrine si possono ammirare le torte che ogni giorno vengono proposte, si entra e si viene accolti in un ambiente rilassante e raccolto, alle pareti larghe bande verdi e bianche ed un bancone a elle lungo il muro, a cui ci si può sedere per mangiare o bere qualcosa mentre si naviga sui cinque I-Pad a disposizione dei clienti, oltre al wi-fi gratuito anche per i propri computer o smartphone.

Il locale è sempre aperto, dalla colazione alla cena, con il brunch nel week end, piatti americani e inglesi: egg benedict, pancakes, french toast, cinnamon buns, muffin, sandiwches, bagels, burger, scones, short bread, cookies, double chocolate cheesecake, like lime pie (tipica della Florida), donuts, cupcake oltre a caffe americano e thè o tisane sfusi, provenienti da tutto il mondo. Qui ogni prodotto viene “fatto in casa”, con la supervisione di Viviana per la pasticceria, e tutte le ricette sono originali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La novità di questo posto è che si può acquistare o fermarsi per un boccone o un pasto vero e proprio, prendere un dolce mono porzione o una fetta di torta, fare merenda con le amiche o il brunch dalle 11 alle 16 con la famiglia (a la cartè e non a buffet) e se si avanza qualcosa forniscono una doggy bag da portare via, così nulla va sprecato! Inoltre fornifoto 3scono un ottimo servizio delivery e consegne a domicilio!

Oltre a ciò fanno corsi base di pasticceria amatoriale, si possono ordinare monumentali torte di colorate in pasta di zucchero, hanno video su you tube con le loro ricette e c’è un simpatico merchandising di t-shirt, mug e confezioni di thè personalizzate!

Se poi aggiungiamo che il personale è efficiente e preparato, sorridente e gentile, possiamo proprio pensare che un pezzo di America si sia trasferito a Roma!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: