Pizza romana e non solo

San MarinoIn questo posto mi ha portato la mia amica Serena, romana doc ma dai gusti raffinati innamorata del suo quartiere in cui vive da sempre, pur essendo donna di mondo, di cui mi ha fatto scoprire tanti angoli nascosti e golosi.

Parliamo di pizza e ristorazione, un locale di quartiere (Trieste) tipicamente romano, conosciuto ai più in zona e ancora fuori dai circuiti turistici: Pizzeria San Marino, via San Marino 52 (specifico indirizzo e nome perché altrimenti si rischiano omonimi).

Qui incontriamo Remo, il proprietario, che da 62 anni fa questo mestiere perché già nel 1974 aveva una pizzeria, “Da Remo” a Testaccio, mentre oggi “fa il signore” e accoglie i suoi clienti come se stessero entrando a sua casa.

20130220_194541I tavoli hanno la classica tovaglia a scacchi, uno accanto all’altro, con un piccolo dehor esterno che anche d’inverno è accessibile grazie ai funghi che lo riscaldano. Quando arrivi ti danno una “lista” in cui con l’elenco di pizze e fritti, per i piatti del giorno puoi guardare la lavagna o sbirciare cosa c’è nella vetrinetta o chiedere: ti sapranno consigliare nel migliore nei modi.

I fritti sono i classici: fiori di zucchine ripieni di alici, olive ascolane, supplì, filetti di baccalà, crocchette di patate. La pizza è quella romana, sottile ma gustosa, da quella semplice al pomodoro a quella con le verdure di stagione ripassate o grigliate, dalle più elaborate con funghi e speck o salsiccia e broccoletti al calzone ripieno di prosciutto, formaggio e uovo dove ritrovi il sapore della carbonara.

Poi ci sono le proposte della casa: cannelloni di carne, pasta e fagioli, carbonara, tonnarelli cacio e pepe, amatriciana, arrosto, fagioli e cotica, salsiccia e lenticchie, polpette con piselli, carciofi alla romana o alla giudia, involtini, baccala in umido con patate, puntarelle, verdura ripassata a seconda della stagione ed una parmigiana gustosissima perché passata nel forno prima di essere servita!In poche parole tutta la classica cucina romana.

Ci sono anche i dolci, fatti da loro, il classico tiramisù, le pere al vino, il creme caramel, le crostate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Andare alla San Marino è un po’ come stare a casa, una certezza, una madeleine! Ci vai perché “hai voglia di quella cosa lì” e sai di trovarla, perché la sera puoi andarci anche alle 19 e tirare tardi, perché sono veloci e il cibo è casereccio, come dicono a Roma: qui non sbagli! E poi, come succede spesso in questa città, se diventi un habituè è un po’ come andare a mangiare dalla zia….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: