Meditare a Berlino

Berlino è la città dei contrasti. Per me è stato esemplificativo ciò che ho visto un giorno di gennaio, con il cielo chiuso e la neve che cominciava a scendere: sotto la porta di Brandeburgo, in mezzo ai turisti che si facevano le foto con le finte guardie russe, c’erano dei cuscini, posti in circolo, con delle coperte bianche ben ripiegate. Su alcuni di questi c’erano delle persone sedute a gambe incrociate, imbacuccate, in centro c’erano dei fiori in vaso: era una meditazione per la pace.

Forse non è un caso che ci sia questo raccoglimento proprio qui ogni domenica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: