Il riso Carnaroli e la Riserva San Massimo

Adoro il riso, non mi stanca mai, in tutte le sue forme e declinazioni, non ha stagionalità, puoi mangiarlo freddo d’estate e caldo in inverno, si accompagna bene con tutto, eppure… non tutti i risi sono uguali.

Sono andata alla Riserva San Massimo a Gropello Cairoli invitata dal mio amico Adolfo ed ho scoperto un luogo fantastico, un suggestivo eco sistema esteso per più di 5.900.000 mq: gli spazi naturali si “fondono” con i filari di piante da frutta, i prati marcitori, i boschi e le aree agricole dove il riso cresce irrigato dalle acque sorgive naturali della riserva.

Camminare lentamente all’ interno della Riserva San Massimo, nella Valle del Ticino è stata esperienza unica: alberi da frutto, foreste, uccelli di ogni specie, tra cui gli aironi, con cui convivono puzzole, ricci, caprioli, daini, volpi (purtroppo non si sono fatti vedere da me…), il tutto “accompagnato” dall’ acqua con i suoi numerosi abitanti fluviali!

Devo dire che Dino Massignani è stata un’ ottima guida, quasi ti dimentichi che sei lì per vedere come si coltiva e si produce il riso…. ti perdi nella bellezza del paesaggio, nelle sue parole che ti raccontano la storia di questo posto, di chi vive e delle loro attività, come se il tempo qui si fosse fermato…

Qui il riso di varietà Carnaroli viene raccolto ed essicato internamente; il chicco viene pilato, cioè subisce il processo di pilatura: il chicco viene lavorato un pò alla volta (qualche quintale…) con la macinatura a pietra, per mantenerne integre le proprietà organolettiche. Il chicco non rimane perfettamente bianco ma un po’ dorato, grazie al fatto che non vengono utilizzati prodotti chimici per la sbiancatura!

Passeggiare e chiaccherare è “faticoso” e fa venire appetitto, così ci siamo preparati un semplice riso carnaroli bianco all’acqua: una squisitezza: non colloso, si sente ogni singolo chicco, aromatico, sapido e gustoso.

Ovviamente ne ho preso qualche pacco confezionato in atmosfera modificata, pratica molto rara, e si mantiene fragrante ed integro, per il mio prossimo risotto alla milanese!!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: